Browsing: Tipicità

Il grano solina dell’Abruzzo

0

Il grano solina è una varietà di grano tipico dell’appennino abruzzese, soprattutto nel versante aquilano del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga. Esistono detti popolari che testimoniano la stretta connessione tra questa varietà e la vita della gente abruzzese:  “quella di solina aggiusta tutte le farine”, oppure “se il contadino vuole andare al mulino, deve seminare la solina”. La particolarità del frumento grano solina è che ha sviluppato un adattamento all’ambiente difficile, caratterizzato da un terreno brullo e clima rigido resistendo al freddo. Infatti, anche se la sua coltivazione richiede tempi piuttosto lunghi (almeno otto o nove mesi), è…

Le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio

0

Le lenticchie tornano sempre puntuali sulla mensa di chi festeggia il Capodanno come tradizionale augurio di prosperità e ricchezza e le lenticchie di Santo Stefano di Sessanio non possono mancare sulla tavola dei veri intenditori. Oggi si fa poco uso di questo legume se non come già detto per festeggiare l’arrivo del nuovo anno o in altre poche occasioni. Se parliamo di volumi produttivi India, Canada, Cina, Turchia sono i principali produttori al mondo. Dal punto di vista  qualitativo, però, non sono allo stesso livello delle nostre lenticchie e per di più presentano minori garanzie dal punto di vista della sicurezza alimentare o della…

Canestrato di Castel del Monte

0

Il Canestrato di Castel del Monte è un formaggio tipico dell’Abruzzo fatto con latte di pecora che richiama nel sapore i pascoli dei monti attraversati dalle greggi nel periodo della transumanza e a questa migrazione annuale sono riconducibili le sue origini. Nel periodo della transumanza praticata in Abruzzo, lungo il Tratturo Magno, i pastori spostavano le greggi per il foraggiamento nei pascoli di Campo Imperatore nei mesi primaverili per poi spostarsi nel Tavoliere delle Puglie quando il clima si faceva più rigido. In questo frangente la vastità delle specie foraggere ha contribuito a sviluppare favorevolmente l’allevamento bovino e ovino. La pratica…

“LU” RINTROCILO

0

L’Abruzzo racconta di tradizioni antiche nell’arte della pasta.  Molti dei formati hanno preso il nome proprio degli strumenti utilizzati per la produzione. Ne è un esempio, il “rintrocilo”, un attrezzo appunto con cui si fa una pasta di farina acqua e sale, senza l’utilizzo di uova. È una pasta che, se vogliamo, nasce dal felice incontro tra la tradizione contadina con quella della pastorizia. La sua realizzazione, infatti, è particolarmente legata al periodo della transumanza, fatto da cui deriva la diffusione proprio in quei territori maggiormente interessati dal passaggio degli armenti, lungo il Tratturo Magno. Il rintrocilo è, quindi, un piatto…

Le sise della monache

0

Il nome del dolce “sise delle monache” ha una origine non del tutto sicura, ma la leggenda narra che le suore (monache) inserivano al centro del petto una protuberanza per evitare di rendere troppo evidente i seni (sise). Molto probabilmente invece si faceva riferimento ai tre massicci montuosi più alti dell’appenino (Gran Sasso d’Italia, Maiella e Sirente-Velino). Quale che sia l’origine del nome “sise delle monache” Di sicuro si può affermare che siano dolci “celestiali”. Le sise delle monache sono il dolce tipico di Guardiagrele e se vi capita di passare da quelle parti vi invitiamo a fermarvi presso la…

Tajarille e fasciul

0

Tajarille e fasciul sono un piatto contadino, tipico delle tavole abruzzesi e ancora in uso in quelle case dove ci si rifà alle ricette della nonna, di cui siamo gelosi e golosi. I tajarille e fasciul sono una ricetta semplice ma di gusto, capaci di accontentare anche chi segue la cucina vegana. Preparati con farina di semola, acqua e sale, più leggeri, ma ugualmente buoni, i tagliolini sono un’alternativa altrettanto gustosa alla pasta fresca classica. Questi gli ingredienti per i Tajarille e fasciul (4 persone): PER LA PASTA 500 g di farina acqua q.b. sale q.b. PER IL SUGO IN CUI CUOCERE I…

Pan ducale di Atri

0

Il Pan ducale (il pane dolce preparato per il Duca), tipico della bellissima città di Atri (TE),  è un dolce di tradizione antichissima risalente al 1300 e legato alla famiglia degli Acquaviva d’Aragona che regnarono in questa zona per quasi tre secoli. Grazie alla tenacia degli atriani, la tradizione è proseguita fino ai nostri giorni: il Pan Ducale è tutt’ora uno dei dolci più conosciuti ed esportati d’Abruzzo. Anche se è per lo più di produzione industriale, è possibile prepararlo anche in casa, magari seguendo la nostra ricetta. Ricetta del Pan ducale – Ingredienti: Uova 6 Semolino gr. 150 Mandorle…

Tutti a Teramo per la festa del 1 Maggio

0

Il 1 Maggio è la festa dei lavoratori. Da sempre questa ricorrenza in Italia ha una valenza connessa a stringenti temi sociali, legati ai diritti ed alla loro tutela. Giornata importante, quindi e di profonda riflessione. Ma soprattutto a Teramo il 1° Maggio è festa. E’ sempre festa in questo giorno, è colore, è divertimento, è allegria, è anche operosità silenziosa, è una giorno di fatica tutta particolare, ricompensata e premiata da un pranzo ancor più particolare. Il 1 Maggio, Teramo mostra tutto il meglio di sé: la sua vocazione all’accoglienza, la sua tenacia, le sue bellezze storiche, la sua…

Il lattacciolo

0

Il Lattacciolo è l’antica versione abruzzese del Creme Caramel. E’ una caratteristica preparazione con pochissimi ingredienti, ad appannaggio delle nonne che rendevano gustosissima la merenda dei bambini o deliziosa la conclusione di un pasto. Questa è la nostra ricetta, divertitevi a prepararlo insieme a noi. Ingredienti per la preparazione del lattacciolo: Latte ½ litro Uova 4 Zucchero semolato 6/7 cucchiai da tavolo Buccia grattugiata di 1 o 2 limoni non trattati (oppure di arancia) Portare il latte ad ebollizione insieme alla buccia grattugiata dell’agrume scelto. In una terrina, sbattere le uova con 4 cucchiai di zucchero semolato. Appena il latte…

Il confetto di Sulmona

0

Il Confetto di Sulmona è, probabilmente, il manufatto artigianale abruzzese più conosciuto  al mondo, individuato con il marchio P.A.T. nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani. Pur trattandosi di una preparazione alimentare,  parliamo di artigianato perché la maestria, la  bellezza e la particolarità del confetto d’Abruzzo  sono il frutto di una perizia tutta speciale, capace di creare dei piccoli capolavori di decorazione della dolcezza. La tradizione dei confetti è antichissima, già in uso presso i romani per la celebrazione delle unioni e delle nascite, come da notizie storiche rintracciabili in scritti datati 447 a.C. e 37 d.C. Secondo i documenti…

1 2 3 5
Visit Us On Facebook