Tra le quelle francescane in Abruzzo, la Chiesa di San Francesco a Campli è tra quelle più antiche e la cui fondazione risale probabilmente alla fine del 1200. La chiesa risulta tra quelle rarissime non modificate da interventi successivi dando quindi un aspetto del tutto autentico alla struttura.

Secondo la tradizione, l’inizio della costruzione avvenne subito dopo il passaggio di San Francesco d’Assisi, il quale riuscì a far riappacificare delle famiglie di Campli in lotta tra loro per motivi feudali.

san francesco ingresso

La costruzione, in stile romanico, è stata realizzata secondo i canoni di povertà e semplicità come veniva dettato dall’ordine dei francescani.

All’interno della Chiesa di San Francesco a Campli ha due piccole edicole disposte una a sinistra e una a destra dell’ingresso. Quella di sinistra rappresenta la Passione e la Morte di Cristo e quella di sinistra rappresenta la Nascita di Gesù, ambedue adornate da un bellissimo ciclo pittorico risalente alla metà del 1300 di scuola giottesca.

All’esterno la chiesa mostra una terminazione a capanna con, ai lati due contrafforti sporgenti.

Il portale è in pietra bianca calcarea di Ioanella e mostra colonnine e pilastri con, alle estremità capitelli e foglie.

All’interno la chiesa ha una pianta a navata unica ed un coro quadrato, con alte finestre e con  capriate a vista fino al grande arco acuto che introduce il coro, il cui soffitto è a volta a crociera costolata.

Campli_San Francesco_interno

Gli affreschi conservati all’interno della Chiesa di San Francesco a Campli si riferiscono a differenti fasi decorative, tra il XIV ed il XV secolo.

Preziosi affreschi del Trecento decorano le due cappelle che fiancheggiano all’interno il portale di accesso.

Il Crocefisso dipinto su tavola degli inizi del Trecento e le tavole di un perduto polittico raffiguranti la Madonna che allatta il Bambino tra Santi, sono tra le opere di maggior pregio presenti all’interno della chiesa.

Attigua alla chiesa è presente una sezione del Museo Archeologico Nazionale d’Abruzzo alla quale si accede attraverso un portale  trecentesco che porta nei locali del convento attiguo. Il Museo è stato ricavato dall’ex chiostro del convento, in parte demolito.

museo arch. campli


Se ti è piaciuto il questo articolo iscriviti alla newsletter di Eccellenze d’Abruzzo per restare sempre aggiornato sulle prossime novità:

Chiesa di San Francesco a Campli
Ti è piaciuto?