Il Giardino Botanico Mediterraneo. L’Abruzzo, per la sua conformazione fisica, è una regione che  ha al suo interno numerosi parchi, oasi, riserve o anche giardini botanici. Alcuni sono naturali, altri realizzati appositamente.

Un posto davvero incantevole da visitare è il Giardino Botanico Mediterraneo, a San Salvo (CH). Il più grande d’Abruzzo e uno dei rari giardini dunali italiani, nonché l’unico in tutta la costa adriatica. Il Giardino offre la possibilità di osservare e conoscere le caratteristiche dell’habitat mediterraneo e di rare specie botaniche, altrove estinte.

L’inizio della realizzazione del giardino risale al 2000, anno in cui il Comune di San Salvo ha deliberato la nascita del Biotopo Costiero sulla sua costa, sulla quale è stato inserito, successivamente, il Giardino Botanico stesso, grazie a fondi della Regione Abruzzo.

Precedentemente l’area era adibita a parcheggio e, in parte, a discarica. Con l’intervento di recupero è stato possibile bonificare l’area e ricostruire gli ambienti tipici della costa sabbiosa, a partire dalla vegetazione dunale, con la tipica struttura a fasce parallele alla riva.

Numerose sono le specie botaniche che oggi trovano dimora all’interno del Giardino Botanico Mediterraneo e che ricostruiscono la tipica vegetazione mediterranea: a arbusti sempreverdi, macchia bassa a ginepro e rosmarino e macchia alta a leccio, che sfuma nel bosco di latifoglie nella zona retrodunale.

Grazie alle piene del  torrente Buonanotte, all’interno del Giardino si possono ammirare dei piccoli stagni naturali che fanno da riparo per molti uccelli migratori, fra i quali il Cavaliere d’Italia. In questa area è stata reintrodotta la testuggine palustre, originaria della zona. Sulla spiaggia del giardino botanico si verificano regolarmente spiaggiamenti della tartaruga marina e per questo motivo è stato allestito un centro di recupero delle tartarughe terrestri e marine.

Per informazioni e per prenotare visite guidate è possibile contattare il curatore e realizzatore del giardino botanico: Michele Ciffolilli – Telefono: 349 6146658

Come raggiungere il Giardino Botanico Mediterraneo

 

Il Giardino Botanico Mediterraneo
Ti è piaciuto?