Il Parrozzo: la ricetta

0

Il parrozzo è certamente il dolce abruzzese più conosciuto. Nasce nel 1926 come versione dolce del “pan rozzo”, il pane rustico dei contadini, ad opera del pasticcere pescarese Luigi D’Amico.




Quando Gabriele D’Annunzio riceve in dono questo nuovo dolce è folgorazione immediata.

«E’ tante ‘bbone stu parrozze nove che pare na pazzie de San Ciattè, c’avesse messe a su gran forne tè la terre lavorata da lu bbove, la terre grasse e lustre che se coce e che dovente a poche a poche chiù doce de qualunque cosa doce». (Gabriele D’Annunzio)

Con i suoi elogi sperticati, scritti nel nostro dialetto ed inviati al D’Amico, grazie all’entourage ed alle frequentazioni del Vate che accoglieva alla sua tavola artisti, attori, letterati e politici, il successo del Parrozzo è esplosivo e si capisce immediatamente che gli si sta decretando eterna fama. Oggi il parrozzo è riconosciuto come prodotto alimentare tradizionale della Regione Abruzzo, nella tipologia “Paste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria, e della confetteria” (P.A.T., Prodotti agroalimentari tradizionali italiani).

Oltre a quello di produzione pasticcera venduto dappertutto sul nostro territorio, è possibile anche realizzarlo in casa con la nostra ricetta. Provateci ed inviateci le vostre foto.

Ingredienti per il parrozzo

  • Uova 6
  • Semola 150 gr
  • Mandorle con la buccia tritate 150 gr
  • Zucchero 250 gr
  • Cioccolato fondente 200 gr
  • Mandorle amare tritate 4/5
  • Buccia grattugiata di un limone non trattato ed il suo succo

Sbattere i tuorli con lo zucchero, aggiungere le mandorle tritate, la semola, la buccia del limone ed il succo.

Montare a neve gli albumi ed unirli al composto.

Porre in uno stampo semisferico ben unto ed infarinato e procedere alla cottura a temperatura moderata (150°) per 50/60 minuti.

Far raffreddare il parrozzo ed estrarlo dallo stampo, capovolgendolo su una teglia (meglio ancora su una gratella in modo da far scolare il cioccolato fuso).

Far sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente e ridurlo a liquido.

Versarlo dolcemente sulla cupola del parrozzo e, aiutandovi con una spatola, spalmatela sui bordi, fino a ricoprire tutto il dolce.

Far fermare ben bene la copertura di cioccolato, mettendo a riposare il parrozzo in un luogo fresco ed asciutto.

Buon Appetito!

Share.

Leave A Reply

Visit Us On Facebook