Per le vie del borgo: Pettorano sul Gizio (AQ)

0

Pettorano sul Gizio è un comune abruzzese in Provincia de L’Aquila, adagiato sul Colle della Guardiola che si affaccia sull’omonimo fiume. Antico borgo fortificato medievale, è ancora oggi caratterizzato da cinque porte di accesso.

In posizione dominante, ai margini del centro, sorge il Castello Cantelmo, strategico presidio della Valle Peligna, dal quale svetta l’imponente torre pentagonale: grazie ad un recente recupero strutturale, oggi questo presidio ospita un interessante Museo dedicato alla storia ed alle tradizioni del territorio.

Pettorano sul Gizio Castello Cantelmo

Credit foto: comunivirtuosi.org

Nel cuore del borgo troviamo la Chiesa Matrice di San Dionisio ed il Palazzo Ducale. Vero gioiellino è la Piazza Rosario Zannelli, un tempo cortile del Palazzo: la sua fontana cinquecentesca e la scala esterna con la loggetta, offrono uno scorcio romantico e suggestivo.

Pettorano sul Gizio Piazza Rosario Zannelli

Credit foto: www.comune.pettorano.aq.it

 

Il borgo è animato e vitale durante tutto l’anno. Oltre al ricchissimo cartellone estivo, numerose sono le iniziative di carattere culturale che si svolgono all’interno della prestigiosa location del Castello: convegni, rassegne, mostre, Pettorano sul Gizio può vantare un’attività decisamente vivace.

Strizzando l’occhio anche agli amanti del trekking, è possibile trovare numerosi sentieri e rifugi montani che permettono escursioni di grande interesse naturalistico. Attraverso lunghe passeggiate a piedi o in bicicletta, si potrà scoprire un territorio davvero sorprendente.

Lungo il corso del fiume Gizio, si trovano diversi mulini ad acqua e gualchiere, gli antichi edifici con i macchinari per la produzione della lana e della carta: uno di essi è stato trasformato nel Museo di Archeologia Industriale.

pettorano-sul-gizio_mulino

Credit foto: comunivirtuosi.org

 

Appuntamento imperdibile a Pettorano sul Gizio per gli amanti della buona tavola è la Sagra della Polenta “Rognosa”, evento che si ripete ogni prima domenica del Mese di Gennaio: in uno scenario incantato (perché solitamente il borgo è innevato) sarà possibile gustare il tipico piatto da gustare a fettone tagliate col filo di refe, oltre ad altri tipici prodotti locali come le pizzelle, le crustole, piatti di mugnoli e cazzarielli, il tutto accompagnato dal vino della Valle Peligna.

Come arrivare a Pettorano sul Gizio:

Da Nord e da Sud: Dall’autostrada Adriatica A14 (nord in direzione di Ancona; sud in direzione Pescara), seguire le indicazioni per Roma, prendere l’autostrada A 25, uscire a Bussi/Popoli, seguire le indicazioni per L’Aquila, continuare sulla SS 17, attraversare Popoli e svoltare in direzione di Pettorano sul Gizio.

Da L’Aquila: Percorrere la SS 17 in direzione di Pescara, proseguire sulla SS 153 in direzione di Navelli, continuare sulla SS 17, attraversare Popoli e svoltare in direzione di Pettorano sul Gizio.

 

Share.

Leave A Reply

Visit Us On Facebook