Il nome Nnuje Teramana e a sua volta il termine “NNUJE” deriva dal francese “nouille”(tagliolino) e sono uno dei tanti retaggi provenienti dalla dominazione dei cugini d’oltralpe sul territorio teramano.

La Nnuje teramana è una sorta di incrocio tra una salsiccia ed un salame ed è preparata con la trippa e la pancetta di maiale.

Ancora oggi la Nnuje teramana è una realizzazione prettamente casalinga e, se volete cimentarvi anche voi in questa particolare impresa gastronomica, vi proponiamo la nostra ricetta.

Ingredienti per la Nnuje Teramana

  • Carne magra di maiale (o prosciutto) 250 gr.
  • Trippa di maiale 1 kg
  • Pancetta salata 250 gr
  • Rosmarino
  • Alloro
  • Buccia d’arancia (non trattata)
  • Budella di maiale per salamini 2 mt. circa
  • Aglio 2 spicchi
  • Peperoncino
  • ½ bicchiere di olio evo
  • 1 bicchiere di buon vino bianco

In pentola lessare la trippa. Farla raffreddare e tagliarla riducendola in striscioline sottili.

Seguire lo stesso procedimento sia con la carne che con la pancetta e aggiustare di sale.

Tritare finemente l’alloro, il rosmarino, l’aglio, la buccia dell’arancia ed unire il tutto aggiungendo generose manciate di peperoncino.

Mischiare a tutte le striscioline di carne con gli odori tritati fino a formare il composto che verrà insaccato dentro il budello, ricavando una sorta di salamini della lunghezza di 15 cm circa, legati agli estremi con dello spago resistente.

Solitamente le nnuje così ricavate, vengono appese vicino al camino per un’adeguata asciugatura almeno per 4/5 giorni. Se non vi sarà possibile farlo, vi consigliamo di tenerle a riposare almeno 48 ore prima di procedere alla cottura.

Successivamente, disporre le nnuje dentro una pentola coperte con abbondante acqua e con l’aggiunta del vino bianco e dell’olio.

Lasciarle cuocere finché saranno perfettamente rosolate, dopodiché servirle ben calde.

BUON APPETITO.

La “Nnuje” Teramana
Ti è piaciuto?