Castello Caracciolo Tocco da Casauria Abruzzo

Castello Caracciolo

Il borgo di Tocco da Casauria sorge ad est del fiume Pescara, sulla sommità di un colle posto ai piedi del Morrone e  immerso nella splendida cornice della Majella che domina il panorama.
Il paese vanta origini che risalgono alla fine del XII secolo e si raccoglie compatto tra la Chiesa di Sant’Eustachio ed il Castello Caracciolo. Con la sua imponente mole e le quattro possenti torri quadrate agli angoli, il castello domina il centro del borgo, arricchito anche da numerosi edifici civili e religiosi di grande valore storico ed artistico, tra cui diverse dimore aristocratiche.
Procedendo per il borgo, si possono ammirare gli eleganti portali della Chiesa di San Domenico e della Chiesa rurale della Madonna delle Grazie.

Gli scenari naturali intorno a Tocco da Casauria sono molto suggestivi, basti pensare alla Riserva del Monte Rotondo ai cui margini sorge il Convento dell’Osservanza che rappresenta una tappa obbligata del nostro viaggio: da visitare sono il chiostro affrescato, la biblioteca ricca di antichi codici ed incunaboli, nonché l’annessa Chiesa della Madonna del Paradiso con i suoi preziosi arredi lignei.

Palazzo Toro Tocco da Casauria

Credit foto: http://shots.gianlucascerni.it

Nel tessuto urbano, emerge ancora il Palazzo Toro sede dell’antica distilleria del famosissimo Centerba, il liquore d’Abruzzo famoso in tutto il mondo.

Una caratteristica che rende unico Tocco da Casauria è la costante presenza del vento. Ogni giorno, infatti, una particolare corrente d’aria si forma trai passi dei Tremonti e della Montagna Tagliata e si incanala nel paese.
In questo caso, l’uomo ha saputo sfruttare intelligentemente ciò che apparentemente poteva sembrare un handicap, capendo la portata di ciò che in realtà era un dono della natura da trasformare in risorsa: la costituzione del Parco Eolico ha dato modo di sfruttare l’energia del vento, senza mortificare o violentare il territorio. In fase di progettazione, l’impatto ambientale è stato curato in modo particolare e sono stati ricostituiti  gli uliveti preesistenti nella zona. L’impianto, pertanto, è perfettamente integrato nel territorio.

La particolare esposizione alle correnti, ha reso Tocco da Casauria una delle mete privilegiate dai coraggiosi amanti del parapendio.

Come arrivare a Tocco da Casauria:

Da Nord e da Sud: Autostrada Adriatica A14 (da nord in direzione di Ancona; da sud in direzione Pescara), seguire la direzione Roma, prendere l’autostrada A 25, uscire a Torre De’ Passeri/Casauria, svoltare sulla SP 56 in direzione di Tocco da Casauria.

Da Pescara:Prendere la SS 16 in direzione Chieti, continuare in direzione dell’autostrada A 25, uscire a Torre De’ Passeri/Casauria, svoltare sulla SP 56 in direzione di Tocco da Casauria.

Per le vie del borgo: Tocco da Casauria (PE)
Ti è piaciuto?